IV Serie - Quaderni, Quaderno 1/2, 1996



  • Studi in onore del Kunsthistorische Institut in Florenz per il suo centenario (1897-1997)

    Paola Barocchi - Enrico Castelnuovo, Con grato animo [Premessa a Studi in onore del Kunsthistorische Institut], XIII
  • Fabrizio Crivello, Un Evangeliario ottoniano a Lucca (Biblioteca Statale, ms. 1379), 1-10, 1-6
  • Yoshie Kojima, Appunti sul «Calice di San Donnino», 11-16, 7-12
  • Antonio Milone, «Medii Ævi opus non inconcinnum». Le vicende di una scultura della collezione Bernardi di Lucca, 17-21, 13
  • Chiara Piccinini, Foglie lisce medievali. Note di vocabolario, 23-37, 14-39
  • Laura Corti, Esercizio sulla mano destra: gestualità e santi nel Medioevo, 39-49, 40-51
  • Maria Monica Donato, Un «savio depentore» fra «scienza de le stelle» e «sutilità» dell'antico: Restoro d'Arezzo, le arti e il sarcofago romano di Cortona, 51-78, 52-59
  • Alessandra Malquori, Storie dei Padri del deserto nel Convento di Santa Maria Novella a Firenze, 79-93, 60-74
  • Luca Gatti, Buonaccorso Pitti «giucatore aventurato» e Niccolò di Betto Bardi «micidiale della persona» (per gli esordi di Donatello), 95-106
  • Matilde Gagliardo, Una raccolta di «scripta» dallo «studio» del cardinale Giordano Orsini e gli affreschi delle Sei Età del Mondo nel suo palazzo romano, 107-118, 75-77
  • Maria Beltramini, Francesco Filelfo e il Filarete: nuovi contributi alla storia dell'amicizia fra il letterato e l'architetto nella Milano sforzesca, 119-125, 78-81
  • Francesco Caglioti, La tomba verrocchiesca dei 'Cosmiadi' e la Basilica di San Lorenzo: antefatti e primi successi, 127-154, 82-90
  • Donatella Toracca, Gesta dipinte, gesta narrate. Appunti a margine della Partenza di Enea Silvio della Libreria Piccolomini, 155-160, 91-92
  • Sonia Maffei, La villa di Poggioreale e la Duchesca di Alfonso II d'Aragona in una descrizione di Paolo Giovio. Moduli dell'elogio e tradizione antica, 161-181, 93-96
  • Vincenzo Farinella, Piero «macchiaiolo»: appunti sulla riscoperta ottocentesca di Piero della Francesca, 441-448, 172-177
  • Davide Gasparotto, La barba di Pietro Bembo, 183-206, 97-109
  • Flavio Fergonzi, Una fonte belga, una berlinese e una viennese per Arturo Martini, 485-496, 185-190
  • Silvia Tomasi Velli, Simultaneità della «vista» e fissità della posa: sull'unità d'azione in pittura (1548-1564), 207-217
  • Eliana Carrara, Michelangelo, Leone Leoni ed una stampa di Maarten van Heemskerck, 219-225, 110-114
  • Ewa Karwacka Codini, Il giardino del Palazzo Portinari-Salviati a Firenze: uno spazio fatto di natura, di artifizio e di rievocazione del mondo classico, 227-234, 115-117
  • Ginette Vagenheim, Lettre inédite de Pirro Ligorio au cardinal Alexandre Farnèse: «Gli abiti delli iddij chiamati Consenti da Marco Varrone». Avec une note de Giovanni Battista Aleotti sur des décors de scène de Pomarancio à Ancône, 235-266, 118-143
  • Massimiliano Rossi, Antiquaria, storiografia artistica, mnemotecnica da Ligorio a Lanzi: una linea, 267-285, 144-147
  • Tommaso Casini, La galleria dei ritratti a stampa di Jean-Jacques Boissard e Théodore de Bry, 287-297, 148-159
  • Michele Bacci, San Luca Apellis æmulus, 299-303
  • Paola Barocchi, Ferdinando II da Firenze a Praga nel 1628, 305-323
  • Donatella Livia Sparti, Un nuovo documento per la serie di ritratti d'artisti dell'Accademia di San Luca, 325-337
  • Tomaso Montanari, Bernini, Pietro da Cortona e un frontespizio per Sforza Pallavicino, 339-359, 160-163
  • Miriam Fileti Mazza, Il viaggio d'istruzione di Sebastiano Bianchi nelle lettere ad Apollonio Bassetti, 361-372
  • Milletta Sbrilli, Un inventario degli argenti del Palazzo Salviati di Via del Palagio a Firenze, 373-381
  • Roberta Battaglia, Il motivo naturalistico della conchiglia all'origine dei «vasi etruschi» nella teorizzazione piranesiana, 383-389, 164-165
  • Paolo Morello, Giovan Battista Piranesi e le origini dei sans serifs, 391-398, 166-167
  • Giovanna Perini, Giovanni Ludovico Bianconi: un bolognese in Germania, 399-408
  • Barbara Cinelli, William Young Ottley: un caso anomalo nella riscoperta dei Primitivi, 409-414, 168-171
  • Lucia Franchi Viceré, Una seconda appendice al Catalogo Cicognara, 415-424
  • Christopher Whitehead, Gustav Friedrich Waagen's museographical system of 1853, 425-440
  • Michele Dantini, Tournée. Per un saggio sulla fortuna dei Futuristi in Germania. 1912-1914, 449-459, 178-179
  • Marco Secci, Un progetto di Soffici e Papini per Cézanne, i Nabis e la Scuola di Pont-Aven nelle lettere inedite a Denis, 461-468, 180-181
  • Silvia De Laude, Picasso, Galeno, un emblema dell'Alciato, 469-474, 182-184
  • Giacomo Agosti, Altri materiali sulla giovinezza di Roberto Longhi. Qualche esempio e alcune prospettive di lavoro, 475-484
  •  
  • Illustrazioni, 497-594
  • Indice delle illustrazioni, 595-601