II Serie, Vol. XXXIII, 1964



  • Fasc. I-II

  • Emilio Gabba, M. Livio Druso e le riforme di Silla, 1-16
  • Claudio Moreschini, La posizione di Apuleio e della scuola di Gaio nell'ambito del Medioplatonismo, 17-56
  • Enrico Campanile, Appunti sulla storia e la preistoria delle loriche celtiche, 57-92
  • Alan J. Freer, Isaac de Pinto e la sua Lettre à Mr. D[iderot] sur le jeu des cartes, 93-117
  • Luigi Enrico Rossi, Sul problema dell'ictus (A proposito di un lavoro di Alessandro Setti), 119-134
  • Cesare Grassi, Sul cosiddetto criterio del Meyer, 135-145
  • Antonio Selem, Ammiano Marcellino e i problemi sociali del suo tempo, 147-153
  • Leandro Perini, Un parallelo tra Machiavelli e Pisacane. A proposito di una nota di A. Gramsci, 155-164
  • Maria Timpanaro Cardini, Rec. Aristotele, Della filosofia, a cura di M. Untersteiner, Roma 1963, 165-170
  • Carlo Cordié, Rec. Studi in onore di Carlo Pellegrini, Torino 1963, 171-174
  • Fasc. III-IV

  • Giulio Puccioni, Il «Centurio» di Giovanni Pascoli, 175-221
  • Umberto Carpi, Amendola e Boine: prospettive di etica vociana, 223-250
  • Claudio Moreschini, I lemmi del commento di Proclo al Parmenide in rapporto alla tradizione manoscritta di Platone, 251-255
  • Carlo Cordié, Contributo bibliografico sul gruppo di Coppet (Scritti di Madame de Staël, Sismondi, B. Constant e Ch.-V. de Bonstetten apparsi in Italia o in lingua italiana dal 1803 al 1963), 257-371
  • Antonio M. Scarcella, Rec. G. Monaco, Paragoni burleschi degli antichi, Palermo 1963, 373-374
  • Notiziario della Scuola Normale Superiore, 375-380